Scopri le piegature per Gea Cup coppetta mestruale

SCOPRI LE PIEGATURE PER GEA CUP COPPETTA MESTRUALE


Abbiamo studiato con attenzione 3 tipologie di piegatura che ti aiutano a indossare Gea cup nella maniera più semplice e veloce.
Ricorda però che ogni donna è un mondo a sé e quindi potresti trovare più comoda un’ulteriore diversa maniera di indossarla.
Per il primo periodo dedicati a prendere confidenza con la tua Gea, sperimenta varie posizioni e varie piegature. Quando avrai trovato quella più adatta a te, indossare e togliere Gea diventerà semplice e veloce.

Piegatura a C


Piegature coppetta mestruale Gea Cup

Tieni tra le dita la coppetta, con la parte posteriore più alta rivolta verso il palmo della mano.
Con un dito dell’altra mano premi la parte anteriore verso quella posteriore, fino a formare una
Ora tieni la coppetta premuta in questa maniera e inseriscila delicatamente all’interno della vagina.
Quando almeno metà del corpo della coppetta sarà in posizione, libera la presa, così che la coppetta si possa aprire completamente
Aiutala a salire lungo il canale vaginale; non serve posizionare Gea molto in alto, basta fare attenzione che sia completamente all’interno del tuo corpo, compresa la codina. Se questa fuoriesce potrebbe crearti dei fastidi, puoi quindi accorciarla tagliandola e arrotondandone i bordi con una limetta da unghie.
Controlla che il cerchio più alto, dei tre in rilievo alla base, sia aperto. Se così non fosse significa che la coppetta non si è aperta correttamente, falla dondolare avanti e indietro o su e giù, puoi anche ruotarla leggermente facendo attenzione che poi ritorni nella corretta posizione, in questa maniera Gea si aprirà e sarà pronta a raccogliere il tuo flusso.


Piegatura a Mezza Calla


piegature coppetta mestruale Gea cup

La piegatura a mezza calla è quella che abbiamo riscontrato aver maggior successo.
Tieni tra le dita Gea, con la parte posteriore rivolta verso il palmo della mano, utilizza le dita dell’altra mano per premere la parte anteriore più morbida, verso quella posteriore facendo combaciare l’anello superiore della coppetta alla parete interna posteriore a circa la metà dell’altezza.
Fai molta ATTENZIONE che i tre anelli in rilievo della base rimangano completamente aperti e non vengano, in nessuna maniera, schiacciati o piegati.
A pesto punto tieni saldamente la coppetta e falla scivolare all’interno della vagina, per almeno metà della sua lunghezza, rilascia la presa delle dita in maniera che la coppetta si apra.
Se non si apre correttamente, ti basterà premere con il pollice sul terzo anello in rilevo della base per farla aprire.
Una volta aperta spingi Gea più in alto, in maniera che tutta la coppetta, compreso il gambo, rimanga all’interno del tuo corpo.


Piegatura C Rovesciata


coppetta mestruale Gea cup

Se il tuo pavimento pelvico, o perineo, è molto tonico, puoi usare questa piegatura per facilitare l’apertura di Gea.
Tieni tra le dita la coppetta, con la parte anteriore più bassa rivolta verso il palmo della mano.
Con un dito dell’altra mano premi la parte posteriore verso quella anteriore, fino a formare una C.
La parte posteriore di Gea è più rigida, per contrastare le spinte del retto.
Piegando Gea in questa maniera la spinta di apertura sarà più potente e scattante, ottima quindi per chi ha un perineo che oppone resistenza.
Tenendo saldamente Gea piegata tra le dita accompagnala all’entrata della tua vagina, rispettando sempre il verso di inserimento. Poi prosegui come per la piegatura a C.


Il Plus


piegature coppetta mestruale Gea Cup

Qualunque piegatura tu decida di utilizzare ti consigliamo, nel caso la coppetta non si apra perfettamente, di far scendere Gea fino a riuscire ad afferrare comodamente il fondo con le dita, poi farla dondolare spingendola verso il retto, così che la parte anteriore, più bassa, arrivi all’ingresso dell’introito vaginale e si apra del tutto.
Una volta fatto questo potrai posizionare Gea più in alto in una posizione in cui raccoglierà senza perdite.
Questo è possibile perché Gea ha due diverse altezze e quindi anche abbassandola fino all’ingresso della vagina, non rischia di fuoriuscire del tutto.

Acquista ora


Continua il tuo viaggio


Conosci